scuola media

  • OBIETTIVI CULTURALI E FORMATIVI

    I docenti, in relazione alla realta' scolastica nella quale si trovano ad operare individuano i seguenti obiettivi che gli alunni dovrebbero raggiungere nel corso del triennio:

      1. Socializzazione (partecipazione democratica alla vita sociale);

      2. Conoscenza del territorio in cui il ragazzo vive, dal punto di vista naturalistico, artistico, storico, sociale, economico, etc., al fine di inculcare interesse e rispetto per esso;

      3. Presa di coscienza del proprio ruolo nella societa' (collocazione responsabile come individuo sociale);

      4. Capacita' di comunicare in termini logici (abilita' di analisi e sintesi) e sviluppo delle capacita' intellettive (capacita' di progettazione e realizzazioni);

      5. Acquisizione di un metodo di studio piu' adeguato alle esigenze delle varie discipline. I suddetti obiettivi saranno raggiunti gradualmente in corrispondenza al processo formativo dei discenti e verranno articolati nel modo seguente:

    PRIMA CLASSE

    • Senso dell'ordine e della disciplina, rispetto di se stessi e degli altri (compagni, bidelli, professori, preside), autocontrollo, collaborazione e rapporto di fiducia tra alunno e professore;

    • Sapere ascoltare e comprendere, sapere esprimere con chiarezza semplici contenuti attraverso ogni forma di linguaggio (orale, scritto, grafico, artistico, etc.), limitare in classe l'uso del dialetto.

    SECONDA CLASSE

    • Acquisizione di un comportamento responsabile, rispetto per la realta' che li circonda (persone e cose);

    • Capacita' di esporre le proprie idee su contenuti scolastici e su avvenimenti di attualita';

    • Presa di coscienza del proprio ruolo nella realta' ambientale.

     

    TERZA CLASSE

    Gli obiettivi che gli alunni raggiungeranno nella terza classe sono da considerare obiettivi finali e sono quelli che permetteranno loro di prendere coscienza delle proprie tendenze e qualita', delle proprie possibilita' per un futuro inserimento nella societa' ed in particolare nel mondo del lavoro.

     

    ORGANIZZAZIONE DELLA DIDATTICA

    La metodologia praticata dai docenti si fondera' sulla capacita' di lavoro dell'alunno e tendera' soprattutto a promuovere nei discenti la volonta' di apprendimento e la partecipazione attiva. Si ritiene opportuno svolgere in classe la maggior parte del lavoro, che risultera' sicuramente pia' proficuo per l'assistenza dell'insegnante e per la collaborazione tra gli alunni. Le lezioni saranno collettive, intervallate, se necessario, da interventi individuali, dando ampio spazio a discussioni e dibattiti all'interno della classe. Verranno organizzate attivita' didattiche integrative in collaborazione con gli alunni dell'Istituto superiore. Ove possibile saranno effettuate ricerche e lavori di gruppo che eventualmente si potranno articolare in materie interdisciplinari. Sara' cura dell'insegnante stimolare l'interesse degli alunni durante la trattazione degli argomenti, ricorrenti all'uso di fotografie, diapositive, films, etc..

  • MATERIE D’INSEGNAMENTO
    Anno
    Religione 1 1 1
    Italiano, Storia e Geografia 9+1 9+1 9+1
    Scienze matematiche, fisiche e naturali 6 6 6
    Educazione tecnica 2 2 2
    Lingua straniera Inglese e Francese 3+2 3+2 3+2
    Arte e immagine pittorica 2 2 2
    Educazione artistica, plastica 2 2 2
    Educazione musicale 2 2 2
    Scienze motorie e sportive 2 2 2
    Totale 32 33 33
  • MARTEDI’ 27/10/09 CONSIGLI DI CLASSE 1^, 2^, 3^ MEDIA

    VENERDI’ 27/11/09 CONSIGLI DI CLASSE E RICEVIMENTO GENITORI

    MERCOLEDI’ 27/01/10 CONSIGLI DI CLASSE 1^ 2^ 3^ MEDIA

    MARTEDI’ 02/02/10 SCRUTINI PRIMO QUADRIMESTRE 1^ 2^ 3^ MEDIA

    VENERDI’ 12/02/10 CONSEGNA SCHEDE E RICEVIMENTO GENITORI

    GIOVEDI’ 25/03/10 CONSIGLI DI CLASSE 1^ 2^ 3^ MEDIA

    MARTEDI’ 27/04/10 CONSIGLI DI CLASSE E RICEVIMENTO GENITORI

    VENERDI’ 28/05/10 CONSIGLI DI CLASSE 1^ 2^ 3^ MEDIA

    LUNEDI’ 14/06/10 SCRUTINI FINALI 1^ 2^ 3^ MEDIA